venerdì 25 gennaio 2013

NEWS!

Non scrivo da tantissssimo tempo e quindi ci sono parecchie novità.
In primis, mi è arrivata questa splendida mail!!!!!!!!



Lo scorso sabato infatti, tornata da scuola, (non so per quale presentimento visto che non lo faccio quasi mai)controllo la mail e..sorpresa!!...  ho dovuto leggerla almeno tre volte per capirla davvero! 
HO SUPERATO LO SLEP!! 
Ciò significa che potrei finire negli Stati Uniti!! Occhei, meglio se non mi illudo...diciamo che concorro anche per gli USA!

Purtroppo le belle notizie non arrivano mai da sole .... infatti stavo girovagando sul sito di intercultura (che novità) e ho scoperto che sono una IDIOTA (altra novità). Ebbene, mi sono accorta di aver inserito nella lista dei paesi anche il Canada e la Norvegia dove non rientro per l'età, inoltre qualche tempo prima avevo letto sul gruppo di facebook che avrebbero potuto annullarmi il fascicolo....non potete capire la mia disperazione....
Ho subito chiamato la volontaria del mio centro locale che mi ha rassicurata infatti non mi annulleranno il fascicolo, né mi penalizzeranno per questo, devo solo mandare una mail a Colle per cambiare i due stati, anche se per la Norvegia forse non ce n'è bisogno perchè non rientro solo per 15 giorni, che sollievo... stavo seriamente per piangere quando mi sono accorta dell'errore...
Adesso però il dilemma è un altro: con cosa sostituisco il Canadaaaa????
Avevo pensato all'Islanda, o al Messico e perchè no, anche all'Egitto (mia madre si è spaventata quando gliel'ho detto xD), o forse non ne aggiungo nessuno e resto con soli sei stati...si accettano suggerimenti (se qualcuno legge il blog..)

Adios!!

giovedì 10 gennaio 2013

Periodo strano...

Stranamente, al contrario di quello che mi immaginavo, non sono molto ansiosa e non penso quasi mai ad Intercultura, alla lettera, all'anno all'estero... forse perché in questo periodo sono piena di cosa da fare, di compiti , interrogazioni, test e chi più ne ha più ne metta!!!
Mi sembra tutto molto irreale, è come se non fossi io a dover partire tra circa 7 mesi... È la prima volta che lo dico scrivo: tra sette mesi potrei essere dall'altra parte del mondo... è stranissimo o.O 7 mesi... sembrano  tantissimo tempo eppure sono certa che agosto arriverà senza nemmeno che me ne accorga(devo avere una concezione del tempo un po' strana...). Probabilmente non mi renderò mai completamente conto di quello che sto per fare finchè non prenderò quell'aereo.
Quando ci penso vengo presa da così tanti dubbi: avrò fatto bene? È la cosa giusta? Riuscirò a farmi degli amici? Mi troverò bene con la host family? Riuscirò a farmi capire all'inizio? Inizierò a pensare e sognare in una lingua diversa dalla mia? E al mio ritorno troverò ancora i miei amici? Oppure sarò troppo diversa?...Non sono ancora arrivata a dire ma chi me l'ha fatto fare (e penso che non lo dirò mai), però ogni piccola cosa che faccio in questi giorni, mi fa pensare che l'anno prossimo non potrò essere qui, con i miei amici, la mia famiglia, probabilmente non frequenterò mai la II F, non andrò in gita con la mia classe e persino la mia scuola, i miei professori potrebbero mancarmi (oddio non ci credo non posso aver scritto una cosa del genere... Serena riprenditi!!!!!!!!! O.O)
Rileggendo mi rendo conto di aver scritto un post tristisssssimo, sembro un po' depressa... bene non lo sono affatto xD.  Non fraintendetemi sono davvero felice di aver fatto questa scelta ma mi rendo conto solo adesso di tutte le cose che mi perderò... ma che comunque non potrebbero mai rimpiazzare una esperienza come questa!!

Non credo ci sia qualcuno a leggere il mio blog (meglio) ma...
Ciao a tutti!! :)

martedì 8 gennaio 2013

Mi ero ripromessa di scrivere quando arrivava la lettera, ma mi rendo conto che non riuscirei ad  arrivare sana di mente fino alla fine di febbraio senza scrivere niente!!! Quindi rieccomi quì...

Gironzolando su internet ieri ho trovato una definizione di exchange student che mi piace tantissimooo..xD!! Eccola quì:


Most awesome person you will ever meet.
Exchange students willingly decide to get off their asses, leave their home country, and go see the world. For that reason, they should be given a helluva lot of credit.
Usually, a foreign exchange student will have a funny accent and not speak your language very well. This is all the more reason to hang out with them, because everything will suddenly become that much more hilarious. Also, they are generally young people, and have the tendency to be extremely good looking.
In conclusion, mad props to all exchange students out there!

Vi lascio con alcune foto e citazioni! Ciao!

..Ho bisogno di uscire dagli schemi, non riesco ad essere conforme. Una dimora fissa, una terra in cui mettere radici, la monotonia, l’appartenenza alle cose, il possesso a tutti i costi, la voglia di primeggiare, la convenienza nel rapportarsi con gli altri sono cose che non mi appartengono. Preferisco viaggiare alla ricerca di volti nuovi, la cui storia è leggibile negli occhi ancor prima di essere raccontata a parole. Preferisco distribuire abbracci per il mondo, ed essere tutti e nessuno. Non m’interessa la fama, non voglio successo, non ricordate il mio nome, non è quello che conta. Voglio che le mie parole restino nella vostra anima come una scintilla, e voglio che siate voi da essa a creare un fuoco amico, che vi riscaldi e vi consoli. Che le mie parole siano cura e conforto, invito ad agire e sentire, ristoro e rifugio…. tutto il resto è vento che passa sul viso, e danzando se ne va.
Anton Vanligt, Mai troppo folle



"Lentamente muore chi diventa schiavo dell’abitudine,
ripetendo ogni giorno gli stessi percorsi,
chi non cambia la marca o colore dei vestiti,
chi non rischia,
chi non parla a chi non conosce.
Lentamente muore chi evita una passione,
chi vuole solo nero su bianco e i puntini sulle i
piuttosto che un insieme di emozioni;
emozioni che fanno brillare gli occhi,
quelle che fanno di uno sbaglio un sorriso,
quelle che fanno battere il cuore
davanti agli errori ed ai sentimenti!
Lentamente muore chi non capovolge il tavolo,
chi è infelice sul lavoro,
chi non rischia la certezza per l’incertezza,
chi rinuncia ad inseguire un sogno,
chi non si permette almeno una volta di fuggire ai consigli sensati.
Lentamente muore chi non viaggia,
chi non legge,
chi non ascolta musica,
chi non trova grazia e pace in sè stesso.
Lentamente muore chi distrugge l’amor proprio,
chi non si lascia aiutare,
chi passa i giorni a lamentarsi della propria sfortuna.
Lentamente muore chi abbandona un progetto prima di iniziarlo,
chi non fa domande sugli argomenti che non conosce,
chi non risponde quando gli si chiede qualcosa che conosce.
Evitiamo la morte a piccole dosi,
ricordando sempre che essere vivo richiede uno sforzo di
gran lunga
maggiore
del semplice fatto di respirare!
Soltanto l’ardente pazienza porterà al raggiungimento di
una splendida
felicità."
"Pablo Neruda"







domenica 6 gennaio 2013

Peasi & Scuola

Nello scorso post non ho parlato della mia top ten  seven, ovvero dei Paesi che ho scelto,quindi, eccola qui:



PRIMA SCELTA:  STATI UNITI


SECONDA SCELTA:  CANADA

                                           
TERZA SCELTA:  OLANDA


QUARTA SCELTA:  RUSSIA
                                             

QUINTA SCELTA:  NORVEGIA
                                                            

SESTA SCELTA:  SVEZIA


SETTIMA SCELTA:  DANIMARCA


Lo so, non è molto "originale" come lista e sono tutti paesi molto richiesti...però sono questi gli Stati dove vorrei veramente vivere per 10 mesi, che non sono pochi...non avrebbe senso inserire un Paese di cui non sono fermamente convinta e magari capitare poi proprio lì. Mi sarebbe piaciuto infatti inserire nella lista anche l'India o il Giappone...ma forse è stato meglio così.

Cambiando argomento...nella mia classe siamo in 3 a voler trascorrere un anno all'estero: io ed un altro ragazzo con Intercultura, un'altra ragazza invece con EF o WEP. Questo è un po' rassicurante e una fortuna, visto che alcuni prof. sono un po' contrari anche se per la maggior parte si sono dimostrati aperti e favorevoli a questo tipo di esperienza! :)

Non ho molto altro da scrivere e spero che il prossimo post riguardi la LETTERA e che questa mi porti buonissime notizie!! 

Ciao!


venerdì 4 gennaio 2013

MI PRESENTO! :D

Ciao a tutti!
Questo è il mio primo blog in assoluto, e non so bene da dove cominciare..
Immagino di dovermi presentare, quindi: mi chiamo Serena, ho 15 anni, vivo a Bari e frequento il liceo classico. Ho deciso di cominciare questo blog, forse inutile, per poter raccontare passo dopo passo il mio anno all'estero: dalle selezioni fino al mio rientro in Italia ,rendendolo indelebile nella mia memoria (l'età avanza anche per me) e poterlo rileggere in futuro, per non dimenticare nessun piccolo particolare. Invece una cosa che non riesco proprio a ricordarmi è come e quando sono venuta a conoscenza della possibilità di trascorrere un anno all'estero durante il liceo, ma da quando avevo 11 anni ho questo desiderio,o meglio bisogno: il bisogno di uscire fuori dagli schemi precostituiti, da una visione del mondo sempre più ristretta, di conoscere e soprattutto vivere sulla mia pelle questo mondo per mettermi in gioco e trovare me stessa.


Dopo questa introduzione molto filosofica passo agli aspetti più pratici di questa esperienza, che in realtà deve ancora cominciare...

  1. A Settembre, dopo aver assillato per anni i miei genitori, mi sono iscritta ad Intercultura.
  2. Il 21/11 ho affrontato le durissime prove psicologiche di Intercultura, dico durissime perché solo un criceto non riuscirebbe a superarle, costituite da due questionari a risposta multipla. Il giorno dopo ho fatto lo Slep ovvero il test d'inglese, richiesto a chi inserisce nella top ten dei paesi anche l'America, la Thailandia, l'India e l'Honduras...bhe questo sì che mi preoccupa invece e anche mooolto!! In realtà lo avevo trovato piuttosto semplice, tranne per l'ultima parte del listening un po' complicata...ma dopo aver saputo dal volontario che solo la metà lo ha superato...non sono più così convinta della sua semplicità.. :S e siccome al peggio non c'è mai fine non saprò mai in quale delle due metà mi trovo, perchè i volontari del C.L di Bari non hanno nessuna intenzione di dircelo altrimenti vi illudete..... 
  3. Alla fine di Novembre sono venute due volontarie a casa per il colloquio con la famiglia. Niente di particolare, anche se avrei voluto essere più precisa nel rispondere ad alcune domande.
  4. Purtroppo essendo tantissimi nel mio centro locale ci hanno dato meno di due settimane per compilare l'infinito fascicolo e quindi contro ogni previsione il 3/12 l'ho consegnato (l'ho finito mentre aspettavo il mio turno per la consegna -.-), anche se con qualche piccolo problema di stesura. Ho fatto strage infatti delle regole della grammatica inglese nelle lettere per la famiglia, visto che non ho avuto il tempo di farle correggerle, e per non dimenticare ho deciso di postare la mia lettera, dove al posto di barriere ho scritto su google traduttore barrire, stravolgendo l'intero significato della frase...SONO UN GENIOOO!!! :@  (tralascio altri piccoli errori) D:
  5. Adesso dopo aver consegnato il fascicolo sono in trepidante attesa della lettera che dovrebbe arrivare verso febbraio..incrociamo le dita!!. 


 Ecco come promesso la mia bellissima -.- lettera:



Dear host family,First of all I want to thank you for reading myletter in which I want to introduce myself and tell you something about myfamily, friends, hobbies and everyday life, in other words I would like toexplain who I am...not so simple!  Also Iwould like to thank you for your hospitality and because you are going to pickme as a member of your family, as a temporary "daughter". I’m soexcited to get to know a new culture and new people and I'm truly gratefulbecause I will get this chance mainly thanks to you. I hope this letter willhelp you getting a first impression of me even though I know that it's veryhard understand a person by some words.I can start saying that my name is Serena, Ihave just turned fifteen the past September and that I live in Bari a city inthe south of Italy. My name in Italian means "Peace" or"Tranquility" and for this reason I like thinking that I carry withme happiness and serenity. It is quite true because I consider myself a very honestand sincere person, I hate having arguments and I always try to solve everythings with diplomacy. I am very independent and mature as matter of fact Iusually take my decision in autonomy listening of course the advice of myparents and friends. I really like helping others and being useful, I am quitesociable and friendly but sometimes being shy stops me. I am very creative andoriginal, I love drawing, cooking, painting and everything that needscreativity. In my opinion an adjective that can describe myself completely is"optimistic", in fact I am always joyful because I try to find inevery situation or person the positive aspects.My family consists in my mother, my father , my little sister and me. I have avery good relationship with all the members of my family. We usually do a lotof things together - going to the cinema, going shopping, doing a picnic orsimple having a walk. Our relationship is based on reciprocal trust , as matterof fact, both my parents give me a lot of autonomy and they make me participantof every family decision. I have a wonderful relationship with my sister, hername is Daniela and she is twelve. We are very united but at the same time verydifferent- she is more sensitive and I am stronger. I surmise that I shouldtalk about my tasks at home, I have to be sincere, I am not very collaborative,I just tidy my room, set the table and sometimes cook and of course feed Lea.In fact I have forgotten to talk about the last member of my family, my lovelycat. In general I love all the animals but specially cats and dogs.
Now I would like to come to my interests. I like so many things, whichare very different. In summer I like going sailing with my friends because mycity, Bari, is near the sea. During the rest of the years I love spend my sparetime reading, I can read for hours, and also staying with my friends. Togetherwe do a lot things, from cooking to playing cards. We usually go out onlyduring the weekend for a walk in downtown, or for a special dinner, as matterof fact every Saturday we try new traditional food, for example Chinese,Japanese or Thai, but of course the best is Italian! Also I have played pianofor three years, and it is one of my favorite activities, I go to lesson once aweek and I believe that playing an instrument is a fabulous stress reliever butI am incredibly nervous about playing piano in front of people, even my family.Since I was eleven I play volleyball, I am not very good but I usually have agreat time when I play whit my teammates and as matter of fact I love teamsports. I also love travelling; it is my all-time favorite activity. When I wasstill a small child, I traveled with my parents across Europe. We visited somany cities; like Krakow in Poland, Prague in Czech Republic, Barcelona inSpain, Paris in France and so on. My favorite place is Amsterdam, with itsfabulous canals and views. One of my goals in life is to travel all over theworld!Since I was twelve I have dreamt to go one year abroad as an exchange student  because on one side I would like to make newexperiences, get to know new people , get better language skills and also becauseit could bring me better chances for my professional path, on the other side I wouldlike to became more independent and mainly self-confident. I would like tolearn more about your life, your country and your culture to break down thetrumpets that the difference will raise if we do not have the awareness of therichness that the meeting of more cultures gives us. Now I would like to tell yousomething about my vision of the future. After my year abroad I will finish myschool, and then I would like to start university to studying medicine becausethe main goal of this kind studies is to help others, as matter of fact, afterthe university I would  like to join someassociations like "Emergency" or "Doctors without borders".Iwould be so glad and grateful if you would let me be a part of your family!I hope I’ll see you soon .

Sincerely,                                                                                                                                                                          Serena Dibari  P.S. I am sorry for all the grammar mistakes that I have certainly donein this letter! In fact I also hopeto improve my English or to learn a new language.