martedì 7 maggio 2013

Pensieri

Ciao Ragazzi!

Vedo che le visualizzazioni crescono di giorno in giorno, e non posso che esservene grata, sono davvero molto contenta che seguiate il mio blog ed è come avere tanti compagni di viaggio! :)

Come vedete avevo voglia di cambiamento ed ho rivoluzionato la grafica del blog (forse un po' troppo rosa), fatemi sapere cosa ne pensate e se questo rosa confetto diventa insopportabile torno alla grafica di prima!!

Non c'è una ragione precisa per cui oggi debba scrivere, volevo solo condividere un pensiero:


Chi è chiuso nella gabbia di una sola cultura, la propria, è in guerra col mondo e non lo sa” – 
 Robert Hanvey.
Chi si sente a disagio fuori dalla propria nazione e dalla propria lingua è un cittadino dimezzato edun attore inefficace su di un palcoscenico globale. Aprirsi al mondo senza spaesarsi; vedere la realtà da molte prospettive; scoprire i confini della propria cultura interagendo con quelle altrui; sentire legami comuni di umanità sotto il fluire di differenze appariscenti.
Da "Intercultura"



In effetti quando si parla di scambio culturale spesso ci si dimentica del suo reale significato, confinandolo al solo aspetto di crescita personale, tralasciando,così, il reale rilievo di queste due parole. Ci si dimentica che al centro di questa esperienza vi è il confronto, o forse scontro, tra culture che sfocerà sì nel trasformarci, ma in Cittadini del Mondo.

Sento spesso persone che, ancora oggi, ritengono questo concetto di uguaglianza all'interno delle diversità pura utopia, irrealizzabile.

Noi siamo la prova che non è così!


1 commento:

  1. La grafica è molto bella :) thumbs up!
    E bellissima la frase, davvero!

    RispondiElimina